Proposte

Joseph Beuys

ANDY WARHOL
80-3

Serigrafia  su carta Lenox Museum Board

101,6x81,4

Opera  firrmata  a matita in basso a destra. A parte l'edizione di 150, 36 AP, 9 PP, 45 TP individuali non in portafoglio. 

Bibliografia: Frayda Feldman, Jörg Schellmann, Claudia Defendi, Andy Warhol Prints. Un catalogo ragionato 1962-1987. Quarta edizione rivista e ampliata, Feldman & Schellmann, New York, 2003, n. II.242-244

Provenienza: collezione privata Dusseldorf, collezione privata Firenze.

Joseph Beuys 244 è stato creato nel 1980 come tributo di Andy Warhol al grande Joseph Beuys, considerato una delle figure artistiche più potenti e influenti del dopoguerra degli anni '60. Oltre ad essere uno scultore, grafico e artista di installazioni, Beuys è stato anche un teorico dell'arte e un artista performativo. La sua arte è stata celebrata per i suoi temi rivoluzionariamente moderni. Uno dei suoi pezzi di installazione era un pianoforte che non emetteva suono, ricoperto di feltro rosso con una croce su un lato. Era un pezzo visivo che rappresentava il silenzio come un pericolo per la società. Questa serie è un esempio di come le sue opere d'arte abbiano avviato discussioni su questioni sociali e fatto riflettere. Joseph Beuys 244 è una versione più colorata della serie, con l'immagine di Beuys ripetuta quattro volte sulla lavagna, ciascuna delineata in un colore diverso su uno sfondo turchese. I contorni blu, bianchi, rossi e gialli di Beuys enfatizzano ciascuno un aspetto diverso dell'immagine, suggerendo una profondità del soggetto che viene esaltata dalla forma d'arte.

Certificazione da parte membro comitato scentifico (Andy Warhol Specialist) .